Dopo un periodo di chiusure causa emergenza Covid-19 ed un aumento esponenziale degli e-commerce, vi è finalmente una progressiva ripresa del retail.

Ripartono dunque i negozi di vendita al dettaglio, principalmente dedicati all’abbigliamento e alla ristorazione, concentrandosi in primis nei centri commerciali e nelle importanti vie delle città.

I negozi al dettaglio tornano con una veste nuova.

Ecco le principali novità dell’arredo negozio.

Esposizione

L’esposizione dei prodotti cambia concept lasciando spazio al minimal, non soltanto nell’arredo.

Infatti mensole, appenderie, contenitori, nessuna zona viene completamente riempita: si mostrano solo piccole quantità di ciascun prodotto. Il risultato è un’esposizione ordinata che da ampio respiro agli articoli in vendita. Nel contempo ci si focalizza su alcune aree circoscritte in cui periodicamente mettere in risalto una selezione di prodotti.

Nel negozio di abbigliamento ad esempio, si limitano le taglie esposte per riservare spazio agli stender destinati alle proposte di outfit pensati per varie occasioni.

Less is more” dunque per valorizzare ciascun prodotto, ma anche per ottimizzare gli spazi.

Tecnologia

La tecnologia entra a far parte dell’arredo negozio, non soltanto attraverso ledwall pubblicitari ma anche come semplificatore del percorso di acquisto. Infatti i monitor consentono al cliente di visionare velocemente articoli e taglie disponibili in negozio ed ordinare facilmente ciò che è terminato.

In questo modo i vantaggi dell’e-commerce trovano spazio anche nel negozio fisico, incontrando l’unico importante fattore che non sono in grado di replicare digitalmente: il rapporto umano.

Design coinvolgente

Da sempre il design ha svolto l’importante compito di attirare il cliente ad entrare, mediante l’utilizzo di colori accesi e giochi di luci.

Oggi continua ad essere un aspetto fondamentale nella progettazione dell’arredo negozio, ma ad esso si richiede una nuova funzione: il coinvolgimento emotivo. Ecco dunque che il design è chiamato a generare l’atmosfera accogliente di un luogo sicuro, in cui entrare e rilassarsi.

La scelta accurata delle finiture e dei colori semplifica il lavoro.

Tra le tendenze 2021-2022 troviamo gli abbinamenti legno e tonalità del verde come menta, salvia, aloe, ecc. Un mix rilassante contornato da un’adeguata illuminazione.

Sostenibilità

Il tema della sostenibilità si sta, per fortuna, ampiamente diffondendo, andando ad accrescere gli interessi della clientela che diventa sempre più attenta ai materiali scelti.

Materiali riciclati o riciclabili, acciaio, vetro, legno. Materiali componibili senza il bisogno di ulteriori utensilerie, come l’alluminio.

Nella progettazione dei nuovi arredi è importante dunque valutare e selezionare attentamente complementi e finiture per favorire l’eco-sostenibilità dei nuovi ambienti.

Cosa significa per noi progettare un ambiente? Scoprilo nel nostro articolo.