L’illuminazione in ufficio è una questione estetica, d’impatto ma soprattutto funzionale.

Le norme che regolano la sicurezza nei luoghi di lavoro a questo proposito spiegano quanto sia importante la corretta illuminazione per il mantenimento della capacità produttiva e per le condizioni psico-fisiche degli utenti.

In particolare il Testo Unico sulla Sicurezza nei luoghi di lavoro DM 81/2008 ne elenca gli aspetti fondamentali, rimandando gli approfondimenti alla normativa tecnica in vigore EN 12464-1 “illuminazione dei posti di lavoro”.

Tra i parametri principali troviamo la distribuzione delle luci, l’abbagliamento (UGR), la direzione della luce, il flickering, la tipologia di impianto e tutto ciò che influisce sulla sicurezza e sulla salute dell’utente.

Da un punto di vista funzionale ogni area dell’ufficio necessita di particolari accorgimenti.

Come illuminare la postazione di lavoro in ufficio

Nel caso della scrivania la luce svolge un ruolo molto importante dal punto di vista pratico. Evitare infatti l’affaticamento visivo dell’utente incide positivamente sulla qualità del lavoro svolto.

La luce deve intersercare perpendicolarmente il piano di lavoro, in modo da eliminare le ombre e favorire la messa a fuoco.

illuminare la scrivania la postazione lavoro - riganelli

A questo proposito una soluzione ottimale potrebbe essere quella di inserire un punto luce diffusivo nella stanza ed una luce diretta posizionata sul piano della scrivania. Per quest’ultima consigliamo un’illuminazione LED, quindi una luce chiara ed omogenea dai toni freddi: favorirà la concentrazione e la visibilità.

La scelta di una lampada orientabile consentirebbe di posizionare di volta in volta la luce nel punto desiderato.

scrivania con lampada orientabile appoggiata sul piano - riganelliLampada orientabile da scrivania - riganelli

Come illuminare la sala riunioni in ufficio

Nella sala riunioni la luce assume sicuramente anche un valore estetico, in quanto questo ambiente può essere utilizzato per numerosi scopi tra i quali accogliere clienti o eventuali collaboratori esterni.

Per questo motivo i consigli principali sono 3:

  • Plafoniere, faretti o lampade a sospensione vengono posizionati sopra al tavolo per illuminare in modo diretto ed omogeneo la parte principale della stanza.
  • Nel caso in cui vi fosse un tavolo riunioni con piano in vetro o con superficie lucida è bene preferire diffusori satinati al fine di evitare fastidiosi riflessi.
  • Se vi sono schermi per la proiezione di video o progetti è opportuno prevedere l’installazione di luci ad intensità regolabile o soluzioni alternative da attivare all’occorrenza.

Illuminare la sala riunioni - riganelli plafoniera per illuminazione ufficio - riganelli

Come illuminare la reception e la sala d’attesa in ufficio

L’illuminazione all’ingresso ha un ruolo emozionale, incide infatti sul primo impatto che ha il cliente nei confronti dell’azienda. E’ molto importante quindi anche in questa fase studiare attentamente la migliore soluzione di luci.

Tre consigli per l’illuminazione della reception e della sala d’attesa:

  • Devono essere scelte luci in tonalità calde, al fine di ricreare un ambiente più accogliente e confortevole.
  • E’ importante eliminare i punti d’ombra. Un ambiente luminoso è un ambiente pulito e fresco.
  • Preferire luci sospese dal soffitto, applicate alla parete o faretti per mantenere il pavimento libero da ingombri.

illuminazione in ufficio reception e sala d'attesa - riganelli