Numerosi studi hanno dimostrato come l’azienda che promuove il benessere dei propri collaboratori abbia un incremento positivo della produttività e dell’efficienza aziendale.

La collaborazione, la leadership, il corretto flusso delle informazioni ma anche l’organizzazione degli ambienti operativi sono elementi che favoriscono il miglioramento della salute mentale e fisica degli utenti, la loro soddisfazione e di conseguenza la loro produttività.

Dunque il benessere organizzativo prevede la giusta interazione fra le persone, motivate alla collaborazione sia da parte dell’azienda che dall’ambiente stesso.

progettazione ufficio benessere organizzativo -riganelli

E’ importante infatti progettare un ambiente di lavoro stimolante, che preveda il giusto equilibrio tra privacy e condivisione, consentendo all’utente di collocarsi in contesti diversi in qualsiasi momento.

Ambiente stimolante

Come arredare un ufficio che sia stimolante?

Quando si progetta l’arredo per un nuovo ufficio è opportuno in primo luogo progettare le relazioni umane.

Infatti, lo spazio lavorativo stimolante è quello in cui possono crearsi situazioni di collaborazione, concentrazione ma anche socializzazione.

Per semplificare questo processo vi sono numerosi sistemi di arredo ideali per l’efficienza degli spazi condivisi.

Essi prevedono infatti non solo scrivanie multipostazione per uffici open space, ma anche tavoli meeting di ogni forma, da poter posizionare all’interno dell’ambiente per offrire piani di lavoro aggiuntivi, disponibili in qualsiasi momento.

Tavolo scrivania alto per condivisione e meeting - riganelli

In questo modo è possibile svolgere brevi meeting o visionare insieme a colleghi e clienti materiali e progetti su un piano di lavoro comune, più ampio e “libero” rispetto alla propria scrivania.

Questa tipologia di tavoli è decisamente versatile. Essi possono essere utilizzati anche come area relax, dunque come punto di socializzazione e scambio di idee tra colleghi.

Banconi alti per ufficio -riganelli

Possono essere completi di top access per il pratico collegamento dei dispositivi tecnologici.

Un’ulteriore soluzione molto interessante è la phone booth: una cabina acusticamente isolata che consente di creare un ambiente “chiuso” all’interno di un open space.

secube cabina phone booth acusticamente isolata per ufficio - riganelli

La phone booth offre quindi uno spazio “sospeso” in cui poter ricevere clienti o svolgere meeting ristretti in formula privata. Essa infatti non consente né l’ingresso né l’uscita dei rumori e può essere completata con tende tecniche per limitarne anche visivamente l’interno.

phone booth area relax in ufficio -riganelli phone booth per brevi meeting in ufficio open space- riganelli

Giusto equilibrio tra privacy e condivisione

Attenzione: condividere si, ma non tutto.

La condivisione degli spazi favorisce di certo lo spirito di squadra, ma anche la creazione di numerosi stimoli visivi e uditivi che in alcune occasioni possono comportare la riduzione della concentrazione ed influire negativamente sul benessere e sulla produttività degli utenti.

Per questo motivo è opportuno valutare il giusto equilibrio tra privacy e condivisione, progettando aree di condivisione ma allo stesso tempo piccole soluzioni strategiche per potersi “isolare” e concentrare.

La phone booth, di cui abbiamo già parlato, può rispondere anche a questa esigenza.

Le dimensioni della cabina ed i complementi di arredo inseriti all’interno possono essere scelti non solo in un’ottica di meeting e condivisione, ma anche nella formula di postazione singola privata da poter utilizzare per svolgere lavori complessi che richiedono particolare concentrazione, o videocall e telefonate non eseguibili nelle postazioni condivise.

se cube phone booth postazione singola in ufficio -riganelli

Ecco dunque che la phone booth può dar vita ad un vero e proprio ufficio privato, isolato acusticamente, in cui lavorare o rilassarsi.

phone booth per isolarsi in ufficio -riganelli

Un’alternativa alla phone booth per dimensioni, praticità ed estetica è rappresentata dai divanetti fonoassorbenti.

Come spiegato nel nostro articoloDivanetto fonoassorbente in ufficio: un’isola deserta per pensare” , essi sono in grado di attutire i rumori che li circondano ed offrire allo stesso tempo privacy visiva a chi vi siede.

Atelier divanetto fonoassorbente 3 posti sala d'attesa lounge - Riganelli Arredamenti Dettaglio-divanetto-due-posti-atelier-attesa-lounge-collettività-casa-ufficio-Riganelli-Arredamenti

Vi sono svariate tipologie: ad un posto o più posti, componibili ed integrati tecnologicamente con moduli di ricarica o prese elettriche per il collegamento di dispositivi tecnologici.

 

Ciascun ambiente si completa poi di numerosi dettagli come i colori, l’illuminazione, la fonoassorbenza. Ognuno con il suo significato e la sua importanza.

Nei nostri progetti valutiamo tutti questi aspetti per ottenere spazi lavorativi incentrati sul benessere organizzativo e di chi vi lavora.