La natura entra in ufficio, in casa e in ogni altro luogo portando all’interno la bellezza e il benessere dello spazio esterno attraverso soluzioni di verde stabilizzato. All’esterno il verde vivo arreda pareti e ambienti esclusivi per l’accoglienza, il relax e l’attrattiva.

Scopriamo le differenze.

verde verticale in ufficio - riganelli

Verde stabilizzato

Muschi e licheni vengono stabilizzati attraverso un particolare processo con il quale si sostituisce la linfa con una sostanza a base di glicerina e acqua, volta alla conservazione della pianta. Per questo motivo il verde stabilizzato non prevede manutenzione. Non va infatti innaffiato in alcun modo poiché per sopravvivere richiede un tasso di umidità superiore al 35% ed inferiore al 70%. Si deve però limitare l’esposizione alla luce del sole in quanto i raggi uv accelerano il processo di invecchiamento della pianta.

Verde vivo

Per la realizzazione di pareti o altri spazi di verde verticale possono essere utilizzate anche piante vive. Come si evince dal nome, queste piante non sono stabilizzate e quindi necessitano di acqua. Infatti, queste soluzioni di verde verticale dispongono di un sistema di irrigazione integrato, che svolge la funzione autonomamente.

Tantissimi sono gli aspetti positivi dell’installazione del verde verticale: scopriamo le funzioni e i benefici di questa innovazione.

Funzioni del verde verticale

Prima fra tutti l’estetica: l’effetto scenico del verde verticale all’interno o all’esterno di ciascun ambiente ha decisamente un grande impatto sugli ospiti.

Le pareti divisorie in verde verticale sono un’ottima soluzione per la suddivisione di ambienti in ufficio o nei locali pubblici come ristoranti o biblioteche.

Una funzione molto interessante è quella relativa alla fonoassorbenza. Le piante applicate alla parete diminuiscono in modo naturale la riflessione del suono sulla superficie.

Benefici del verde verticale

Le piante operano da filtro per l’aria, assorbendo l’inquinamento presente e stabilizzando il giusto tasso di umidità fra il 45% e il 60%.

Il verde stabilizzato ostacola la proliferazione di batteri, funghi e acari. Inoltre crea un ambiente ostile alla riproduzione degli insetti.

Infine le piante sono in grado di assorbire le radiazioni dei campi magnetici che si diffondono soprattutto in ufficio, portando così salute e benessere.